dicono-messaggero

Il Messaggero, Giovedì 29 Ottobre 2015
“Cafè sur la route”

Antonini propone per l’autunno una vasta scelta di delizie. Cioccolatini prodotti artigianalmente e finemente confezionati o selezionabili a scelta del cliente, Marron Glaces di altissima qualità ed una Pasticceria da Thè rigorosamente prodotta giornalmente per allietare i momenti di relax con deliziosi biscottini. Moltissime sono le gioie per il palato che vengono interpretate e tradotte in novità suggerite dai maestri pasticceri, ne rappresenta un esempio la straordinaria crostata al Rabarbaro ed Uva Fragola, la Torta di Liquirizia e Bergamotto, il dolce al Caffè e Sambuca. Tra le altre innovazioni possiamo gustare i prodotti della Linea “Noir” a base di Carbone Vegetale; ne rappresenta una dimostrazione la Tartina “Noir” versione Caviale Rosso oppure ai Gamberetti o Salmone in salsa Rosa, Cornettini e Bocconcini Noir assortiti, per un gustoso aperitivo che non appesantisce e regala al contempo tutti i benefici del Carbone vegetale. Ci sono poi i tramezzini di Pan Brioche ai 7 cereali per chi è attento alla linea ma, vuole gratificarsi con un’alimentazione sfiziosa e sana. Tra le novità per la prima colazione segnaliamo il Cornetto Vegano (senza latte né uova) ed il Cornetto al Carbone per una colazione leggera e sana, da abbinare ad un Cappuccino di Soia per i vengano o al Cappuccino biologico. Ci teniamo a sottolineare che tutti gli impasti neri hanno un ricco apporto benefico per il nostro organismo. Antonini è anche servito di un Catering, numerosi sono i prodotti selezionati, non sempre esposti ma sempre disponibili per un Catering ricercato e di alto livello. Antonini promuove “Oro Caffè”, azienda che da oltre 20 anni seleziona i migliori caffè del Mondo con cura e precisione attraverso i moderni impianti di Torrefazione, mantenendo inalterata la tradizione. Il 3 Novembre Antonini Roma è lieto di invitarvi all’Evento “Cafè sur la route”, una giornata dedicata al caffè durante la quale sarà possibile studiare ed ammirare le varie fasi di lavorazione del chicco. Tutti coloro che approfitteranno dell’occasione per ammirare il processo di tostatura del caffè, riceveranno in OMAGGIO una bustina di caffè appena tostato e macinato pronto per essere gustato a casa.

“Antonini, a Roma dal 1927, si contraddistingue per la genuinità dei suoi prodotti, lavorati ancora artigianalmente e preparati con materie prime di altissima qualità.”

dicono-messaggero

Messaggero – SEZIONE MANGIAR BENE (Natale)
Antonini: è per chi vuole regalare e regalarsi la qualità e l’eleganza nella sobrietà.

ANTONINI, rimasto uno dei pochi marchi storici ancora di proprietà familiare e con la stessa armonia di sempre, propone alla sofisticata clientela i migliori prodotti artigianali preparati con materie prime di altissima qualità, da sempre e come sempre, con lo stesso trasporto ed entusiasmo che hanno reso celebre questo marchio che ha quasi novanta anni ed è conosciuto ovunque. Situato in un palazzo progettato da Innocenzo Sabbatini, caratterizzato da decori architettonici che ricordano lo stile della secessione Viennese, al mattino è uno dei santuari capitolini della colazione. A pranzo si trasforma in una tavola calda molto apprezzata, soprattuto di martedì e venerdì quando si può gustare un’eccellente cucina di Pesce rigorosamente fresco. Ogni momento è buono per gustare una cioccolata calda con panna appena montata, magari con uno squisito pasticcino. è la sera però che ANTONINI si trasforma nel regno dell’aperitivo, inteso ancora in modo tradizionale, ossia con stuzzichino di qualità e senza gli eccessi di Buffet, ricchi di cibi ma poveri di gusto. I cocktail possono essere accompagnati da rustici, mini supplì e bocconcini, cornetti farciti o le deliziose tartine, delicatezze che hanno reso famoso il locale e che sono serviti rigorosamente al tavolo. La stessa qualità caratterizza il servizio Catering, di alto livello e disponibile anche con soli prodotti biologici. La vetrina del suo reparto pasticceria è così ricca e golosa da essere diventata icona cinematografica, immortalata da Nanni Moretti nel film “Sogni d’Oro”. Qualcuno probabilmente ricorderà la scena, un giovane Nanni Moretti che insieme agli amici sosta entusiasta di fronte a tante prelibatezze, ognuna delle quali nominate con reverenza, quasi si trattasse di un rito religioso. ANTONINI è ancora quello di una volta. L’occasione del prossimo Natale sarà quella giusta per gustare sapori dai caratteri inconfondibili e magari cogliere l’occasione per regalare o regalarsi in una vasta scelta, cioè che di meglio casa ANTONINI propone. Panettoni di tutti i tipi dal classico all’esotico, da uno, tre o cinque chili, i pandori, cioccolatini artigianali squisitamente confezionati, cesti natalizi e cappelliere che come un cilindro magico propongono all’interno le delizie che sono ANTONINI può suggerire per un Natale Eccezionale. ANTONINI, come fare senza?

“L’eccellenza di un dono sta nella sua adeguatezza, piuttosto che nel suo valore” – Charles Dudley Warner

Salva

dicono-dove

DOVE, ESTATE 2016 e DOVE SPECIALE ITALIA 2016
ROMA CITTA’ D’ARTE E DI SAPORI
Piacevoli riti e gustose tradizioni”

Lo storico bar pasticceria ANTONINI dove l’aperitivo è come una volta, le prelibatezze modernissime e i dolci danno gioia alla festa.
Adiacente alla Città del Vaticano e non lontano dal centro e dai monumenti più celebri di Roma, si trova l’elegante quartiere Prati – Delle Vittorie. Qui la città dei turisti cede il passo alla capitale moderna con i suoi viali ariosi e i bei edifici che ospitano uffici e negozi eleganti. Tra le attrattive del rione anche uno dei Bar Pasticceria più antichi e rinomati di Roma: Antonini. Situato in un palazzo progettato da Innocenzo Sabbatini, caratterizzato tra l’altro da decori architettonici che ricordano lo stile della Secessione Viennese, è stato aperto nel 1927 da Giuseppe Antonini, è gestito dal figlio Giorgio con la moglie Bianca, poi dalle loro figlie Paola e Luciana.
Oggi del Bar Pasticceria Antonini se ne occupa la quarta generazione ed è rimasto uno dei pochi marchi storici ancora di proprietà familiare. Si tratta di un locale come quelli di una volta, dove è bello incontrarsi, per svago o per lavoro, davanti a un tè o un cocktail. E questo in un ambiente accogliente, spazioso – il bar è lungo 27 metri – e pulito, con un servizio impeccabile e i tavolini apparecchiati con belle tovaglie rosse. Non è un caso sia frequentato da professionisti e avvocati che vogliono discutere di lavoro davanti a un buon aperitivo. Non mancano anche i personaggi dello spettacolo e della televisione, è vicino, infatti, al famosissimo “Teatro Delle Vittorie” e alla sede RAI di viale Mazzini. Al mattino è uno dei santuari capitolini della colazione, con ben trenta diversi tipi di cornetti tra cui scegliere, compresi quelli vegani senza latte né uova, e i leggerissimi cornetti al carbone.
Protagonista anche la frutta di stazione per freschi e dissetanti “Estratti di succo”, spremute di arancia provenienti da coltivazioni biodinamiche, come, del resto, lo sono i succhi di frutta che, a seconda della stagione, vengono suggeriti nei vari gusti.
La proposta per il pranzo è a dir poco stupefacente, grazie ai piatti còratissimi, degni dei migliori ristoranti, prezzi perfettamente accessibili e servizio al tavolo gratuito. Numerosi i primi piatti espressi, che cambiano ogni giorno, mentre il martedì e venerdì il pesce è freschissimo. Due sono gli Chef che appagano la sofisticata ed esigente clientela.
La sera, Antonini diventa veramente speciale, l’aperitivo è inteso ancora in modo tradizionale, ossia con stuzzichini di qualità e senza gli eccessi di buffet ricchi di cibi ma poveri di gusto. I cocktail, infatti, possono essere accompagnati da rustici, mini supplì e bocconcini, cornettini farciti o le deliziose tartine con polpa di granchio, caviale rosso, gamberetti o salmone oppure tartufo nero o bianco, porcini o formaggio di fossa e miele. Delicatezze che hanno reso famoso il locale sono servite rigorosamente al tavolo. Tutti i prodotti, poi, sono freschissimi, come il pan brioche di tramezzini e tartine che è preparato giornalmente. Anche le farine sono speciali: molte, per esempio, sono certificate “ICEA”, cioè provenienti da agricoltura biologica, con il grano conservato a freddo e molato a pietra da fonte idraulica rinnovabile. La stessa qualità caratterizza il servizio catering di alto livello e disponibile anche con soli prodotti biologici. Numerosi anche gli alimenti vegani, a partire dal cornetto all’Hamburger Veg. La proposta gastronomica è tradizionale ma, in linea con il gusto e le tendenze più attuali. Per tutte queste ragioni Antonini è diventato una vera e propria istituzione. La sua offerta non è solo dolci o salati ma anche raffinate confezioni, scatole di cioccolatini, caramelle e gelatine di frutta accuratamente selezionate, un delizioso pensiero da regalare e regalarvi.
Uno spazio a parte va dedicato ai dolci, che sono entrati a far parte della storia della città. La sua vetrina è così ricca e golosa da essere diventata un’icona cinematografica. Immortalata da Nanni Moretti nel film “Sogni d’Oro”. (Qualcuno probabilmente ricorderà la scena) un giovane Nanni Moretti che insieme a due amici sosta estasiato davanti alla vetrina di Antonini. I loro occhi appaiono ipnoticamente attratti dalle tante prelibatezze e ognuna è nominata con riverenza quasi si trattasse di un rito religioso: “pasta alle mandorle…cannonata cioccolato e zabaione…Mont Blanc, torta more lamponi e mirtilli, Saint-honore cioccolato, zabaione e panna e poi… la Sachertorte…”

“Ed è con lo stesso trasporto ed entusiasmo che ogni domenica decine di romani attraversano la città per acquistare un dolce di Antonini: l’unico capace di rendere veramente tale una giornata di festa.”

Salva

Pin It on Pinterest

Share This